sei qui: home / trashware

Il Trashware

Il trashware (derivato dalla parola inglese trash, spazzatura) e' la pratica di recuperare vecchio hardware, mettendo insieme anche pezzi di computer diversi, e di renderlo di nuovo funzionante ed utile. Parte integrante del trashware e' l'installazione di software libero sul sistema, ad esempio il sistema operativo GNU/Linux, per portare avanti lo spirito di liberta' dell'iniziativa. Il materiale informatico cosi' ottenuto viene consegnato o regalato a persone ed enti che ne abbiano bisogno, in particolar modo legandolo ad iniziative che tentano di colmare il divario digitale (digital divide), ossia la differenza di mezzi a disposizione tra chi e' informaticamente alfabetizzato e chi ancora non lo e'.
(Definizione tratta da Wikipedia, l'enciclopedia libera).


Tra i vantaggi della diffusione di massa di un prodotto di qualsiasi tipo, e' certamente significativa la progressiva riduzione del prezzo per l'utente finale. Questo e' particolarmente vero per i prodotti tecnologici in generale e per i computer ed accessori in particolare. Percio' negli ultimi anni abbiamo assistito ad un progressivo allargamento della base di utenza . Inoltre mentre negli anni Settanta i computer duravano in media dieci anni, oggi il ciclo vitale medio di un PC e' di circa tre anni. Di conseguenza la quantita' di rifiuti elettronici prodotti e' in costante crescita. Cio' costituisce un serio allarme per la tutela dell'ambiente, soprattutto in considerazione del fatto che l'Italia non sembra attualmente disporre delle adeguate misure per fronteggiare questa categoria di scarti, spesso estremamente pericolosi per l'uomo e l'ecosistema.
Il solo incenerimento dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche emette nell'atmosfera tonnellate di mercurio e di cadmio all'anno, senza parlare dell'emissione di diossine e altri agenti altamente nocivi e cancerogeni.

Se si prolunga la vita di un computer si riduce l'immissione di materiali inquinanti nell'ambiente.
Non sempre infatti un vecchio computer costituisce uno scarto da gettare nell'immondizia!
Questi elaboratori, nonostante siano datati, potrebbero essere impiegati per altri scopi. Non tutti gli utenti, infatti, hanno specifiche esigenze di potenza di calcolo; chi utilizza il computer principalmente per navigare in internet e scaricare la posta, per esempio, non ha necessita' di possedere un PC di ultimissima generazione.

DONANDO QUESTI COMPONENTI INFORMATICI A PROGETTI COME IL NOSTRO SI APRIRANNO NUOVE ED INTERESSANTI OPPORTUNITA'

Come procedera' il CZLUG : esempi pratici...
Dopo aver raccolto un numero sufficiente di vecchi computer e parti hardware funzionanti procederemo all'assemblaggio di nuovi elaboratori. Verra' installato il sistema operativo GNU/Linux, che e' gratuito, libero e non richiede alcun costo per le licenze; in pratica questi PC saranno "in regola" dal punto di vista legale e potranno essere tranquillamente utilizzati in qualsiasi contesto pubblico/privato, senza affrontare alcun costo per il sistema operativo.

Ecco alcuni esempi di possibile utilizzo e ridestinazione di questi "nuovi" PC:


Per qualsiasi informazioni, contattateci